White Rose – Pitch Processor – Parte 1 – Descrizione

White Rose banner-white

 

 

Sweep2Il primo modulo del progetto White Rose. L’ho chiamato Pitch-Processor perchè è destinato a modulare l’intonazione degli oscillatori, però può essere usato come oscillatore di bassa frequenza, generatore di inviluppi ma anche di valori di tensione casuali.

Questo modulo, come tutti quelli appartenenti al sistema White Rose, si interfaccia su due bus, uno globale e l’altro locale, in pratica sul bus globale transitano i segnali che riguardano tutto il sistema, su quello locale solo quelli che riguardano un solo sintetizzatore. Questo significa che è previsto che vi sia presente una unità in grado di governare i comandi provenienti da due tastiere e una CPU in grado di gestire tutti i parametri dei singoli moduli.

Comunque l’idea è di fare in modo che ogni singolo modulo possa vivere di vita propria rispondendo ai soliti comandi CV/GATE propri dei synth analogici.

INTERFACCIA UTENTE

Non vi sono sul pannello frontale potenziometri, la scelta non piacerà ai puristi della sintesi analogica ma i motivi che mi hanno indotto a questa soluzione sono più di uno:

  • Il costo per buoni controlli analogici è elevatissimo
  • I moduli sono comunque a generazione digitale
  • La risoluzione dei potenziometri non è poi così elevata come si crede

Ad ogni modo ho pensato di realizzare un modulo che utilizzi degli encoder e possa inviare comandi in forma più “analogica”.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Per prima cosa occorre che si sappia che per realizzare i vari moduli farò uso di quello che è in mio possesso e, quando necessario di componenti acquistati nuovi.

LFO

  • Forme d’onda : 16.
  • Frequenza da 0,05Hz a 20Hz.
  • Delay da 5ms fino a 25s.
  • Ampiezza controllabile tramite Key Velocity con sensibilità a 10 livelli.
  • Sincronismo avvio forma d’onda agganciata al GATE o free-run.

Envelope Generator

  • Inviluppo a 4 stadi più release
  • Modalità loop che agisce come LFO
  • Tempi per ogni stadio da 5ms fino a 25s (intervallo tra i livelli 0 e 99).
  • Ampiezza controllabile tramite Key Velocity con sensibilità a 10 livelli

Sampler

  • 8 Livelli di ampiezza
  • Aggiornamento da 50ms a 3s.

Memoria

  • Tre memorie disponibili per il salvataggio della configurazione
  • Memoria permanente della configurazione corrente

Comunicazione

  • Linea seriale RS485 slave mode

DESCRIZIONE GENERALE

Nel documento di seguito sono descritte le principali caratteristiche del modulo:

WR-LFO_DESC

IMMAGINI DELLA REALIZZAZIONE

Il pannello frontale, non è quello definitivo:

WR-LFO_001La vista dal lato componenti:

WR-LFO_004La vista dal lato saldature:

WR-LFO_005Una vista del retro del pannello di interfaccia:

WR-LFO_007