VCF a quattro poli Moog

Il filtro è indubbiamente uno dei componenti che meglio caratterizza un sintetizzatore musicale. Oggi la panoramica dei filtri varia da quelli analogici a quelli digitali, e all’ interno dei digitali tra i classici FIR o IIR, alle modellizzazioni dei vecchi filtri analogici.

 

Durante gli anni ’70 i filtri più impiegati furono:

  • Il transistor-ladder Moog
  • Filtri a variabile di stato, utilizzando amplificatori a transconduttanza
  • Filtro derivato dalla configurazione Sallen-Key (Steiner-Parker Synthacon, MS10/MS20 Korg)
  • Diode-ladder derivato dal transistor-ladder Moog

In questo mio documento ho cercato di descrivere il filtro Moog, facendone un piccolo confronto con un equivalente quattro poli ideato da Osamu Hoshuyama, un single-ended-diode-ladder.

Una spiegazione ancora più approfondita è possibile trovarla sul sito di Tim Stinchcombe, i link sono all’ interno del documento.

VCF_4_POLI

Poles_Phase